Malinconia, bellezza e tocchi preraffaeliti: Julia Margaret Cameron


Arte, Icone & Ispirazioni / venerdì, Settembre 25th, 2015

Julia Margaret Cameron (1815-1879)  fu una fotografa inglese dell’epoca vittoriana, conosciuta per i suoi numerosi ritratti sognanti ed eterei.

Oltre ad aver fotografato  personaggi celebri dell’epoca, fra cui Charles Darwin, gli artisti preraffaeliti John Everett Millais,  William Michael Rossetti ed Edward Burne Jones, fotografo` anche Alice Liddel, che ispiro` a Lewis Carroll il suo ben noto “Alice in wonderland“.

I lavori di J. M. Cameron sono spesso vere e proprie ricostruzioni allegoriche di romanzi,  racconti, poemi e leggende. Guardando le sue foto ci si immerge in un’atmosfera come sospesa nel tempo, con una luce mistica, quasi divina. A colpire sono soprattutto gli sguardi delle persone ritratte: vi si legge malinconia, riflessione, e struggente bellezza.

Scoprii quest’artista casualmente in una libreria a Parigi: rimasi colpita da questo piccolo libro dedicato ai suoi lavori in formato quadrato, all’epoca un formato non cosí diffuso come oggi.  Non potei non riconoscere fotografie ben note (forse viste su libri di scuola) e di cui finalmente scoprii l’autrice.

Fra i miei lavori preferiti di questa delicata fotografa ci sono sicuramente i ritratti e i personaggi rappresentati dalle sue modelle, donne bellissime e decisamente preraffaelite.

Le immagini sono tratte dal libro: “Julia Margaret Cameron” di Joanne Lukitsh, ed. Phaidon 2001 e dalla rete.

Ofelia, 1867 Questa rappresentazione dell'eroina tragica dell'Amleto di Shakespeare fa parte di una serie che Cameron dedicó al poeta e artista Dante gabriel Rossetti.
Ofelia, 1867
Questa rappresentazione dell’eroina tragica dell’Amleto di Shakespeare fa parte di una serie che Cameron dedicó al poeta e artista Dante Gabriel Rossetti.
The angel at the tomb, 1869 La modella ritratta é May Hillier.
The angel at the tomb, 1869
La modella ritratta é Mary Hillier.
Romeo and Juliet, 1867 Mary Ryan e Henry James Steadman Cotton, sposati nel mese di quell'anno, posano come protagonisti della tragedia Shakesperiana
Romeo and Juliet, 1867
Mary Ryan e Henry James Steadman Cotton, sposati nel mese di quell’anno, posano come protagonisti della tragedia Shakesperiana.
The rosebud garden of girls, 1868
The rosebud garden of girls, 1868
Pomona, 1872 Alice Liddel (1852-1934) che fu l'inspiratrice di "Alice in Wonderland" di Lewis Carrol, posa in questa foto come Pomona, la dea greca dei frutti e dei giardini.
Pomona, 1872
Alice Liddel (1852-1934) che fu l’inspiratrice di “Alice in Wonderland” di Lewis Carrol, posa in questa foto come Pomona, la dea greca dei frutti.
Beatricre Cenci, 1865
Beatricre Cenci, 1865
L'astronomo Sir John Herschel, 1867
L’astronomo Sir John Herschel, 1867
Henry Taylor, 1867
Henry Taylor, 1867
Mary Princep scrive una lettera, 1870
Mary Princep scrive una lettera, 1870
Kiss of peace, 1869
Kiss of peace, 1869
Charles Darwin, 1868
Charles Darwin, 1868
Julia Jackson Duckworth, 1872
Julia Jackson Duckworth, 1872
Julia jackson, aprile 1867
Julia jackson, aprile 1867
Julia Norman, 1867
Julia Norman, 1867
La ninfa dei monti, dolce libertá, 1866 Cameron prese spesso ispirazione dalle poesie, in questo caso l'ispirazione arriva da un passaggio della poesia "Allegro" di John Milton.
La ninfa dei monti, dolce libertá, 1866
Cameron prese spesso ispirazione dalle poesie, in questo caso l’idea arriva da un passaggio della poesia “Allegro” di John Milton.
"Call, I Follow, I Follow, Let Me Die!', 1867 La donna ritratta é Mary Hiller.
“Call, I Follow, I Follow, Let Me Die!’, 1867
La donna ritratta é Mary Hiller.
Philip Stanhope Worsley, 1866 circa. All'epoca di questo ritratto Worsley, poeta e traduttore, era malato di tubercolosi.
Philip Stanhope Worsley, 1866 circa.
All’epoca di questo ritratto Worsley, poeta e traduttore, era malato di tubercolosi.
mary ryan by cameron FM
Mary Ryan, 1864 circa
Annie, 1864
Annie, 1864
Mary Hillier come Madonna con due bambini, 1864
Mary Hillier come Madonna con due bambini, 1864
La bontá, una delle nove foto che illustrano "I frutti dello spirito", 1864 La modella é Mary Hillier.
La bontá, una delle nove foto che illustrano “I frutti dello spirito”, 1864
La modella é Mary Hillier.
Devotion, 1865
Devotion, 1865

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *